Verticale di Prosecco

Nel mondo enologico si utilizza il termine “Verticale” per definire una degustazione in cui si assaggia un solo vino, del medesimo produttore, ma di annate diverse.
La degustazione Verticale può essere effettuata in due modi: iniziando l’assaggio del vino più giovane e risalendo all’indietro nel tempo o viceversa. Principalmente viene utilizzato il primo metodo per permettere al palato di apprezzare tutte le caratteristiche dell’annata più giovane e percepire meglio la complessità di quelle precedenti.

Questa tipologia di degustazione ha principalmente due obiettivi: da un lato valutare le differenze tra un’annata e l’altra,  dall’altro verificare l’evoluzione che il vino subisce nel tempo. È proprio su quest’ultimo che si vuole focalizzare Bottega, proponendo la Verticale di Prosecco in tutto il mondo.

Il nostro scopo principale è dimostrare che un buon Prosecco può avere una longevità superiore ai canonici due anni.

La prima Verticale di Prosecco firmata Bottega si è tenuta in Canada, dove sono state assaggiate le annate dal 2013 al 2017 de Il Vino dei Poeti Prosecco DOC Brut. A seguire, lo stesso format è stato proposto anche nel Regno Unito e ad Hong Kong. A prendervi parte sono stati giornalisti e scrittori enogastronomici nonché blogger del mondo vinicolo.

Note di degustazione:

  • Annata 2013
    Colore: giallo dorato con spuma non consistente.
    Bouquet: sentori di mela golden, molto matura e leggere note di ossidazione.
    Gusto: pulito, sapido, con una nota amara nel retrogusto.
  • Annata 2014
    Colore: giallo dorato carico.
    Bouquet: sentori di frutta matura con note di frutta secca e di ossidazione.
    Gusto: in bocca presenta una buona acidità, con un finale amarognolo di mandorla, poco persistente.
  • Annata 2015
    Colore: giallo dorato.
    Bouquet: fruttato con note di frutta matura ed esotica. Presenta leggere note floreali e speziate, e un finale di ossidazione.
    Gusto: in bocca è sufficientemente fresco, abbastanza persistente, minerale, con note ossidative nel retrolfatto.
  • Annata 2016
    Colore: giallo dorato.
    Bouquet: al naso è fruttato con note di frutta matura ed esotica, floreali e speziate, nel finale presenta una nota di ossidazione.
    Gusto: fresco e sapido con una buona persistenza, presenta note speziate, minerali e note retrolfattive di ossidazione.
  • Annata 2017
    Colore: giallo paglierino scarico.
    Bouquet: elegante ed intenso con note fruttate (mela verde, pera William, frutta a pasta bianca) e floreali, di fiori bianchi come il mughetto e i fiori di acacia.
    Gusto: in bocca è armonico, abbastanza persistente, sapido.

I commenti della stampa

“Ciascuna bottiglia di Prosecco riporta l’annata. Tutti i Prosecco hanno una modesta shelf life di circa 5 anni, se ben conservati. Lo dimostra la degustazione verticale de Il Vino dei Poeti Prosecco DOC Brut. Il 2013 era leggermente ossidato, ma la spuma era piena e quindi ricordava lo Champagne ben invecchiato. Personalmente, mi è piaciuto moltissimo. Il 2016 si è evoluto molto bene, e se avessi dovuto scegliere un’annata da acquistare avrei scelto quella.”
(Dean Tudor)

“Tutte le bottiglie di Bottega riportano l’annata, e lui ci ha regalato una degustazione verticale della sua rinomata Bottega Prosecco Brut annate 2013, 2014 e 2016. Abbiamo notato che il 2013 non era al suo meglio, ma mantiene ancora la sua spuma. Il Prosecco può ancora essere bevuto quattro anni dopo la vendemmia, e il 2016 era croccante e fresco, con un sapore di mele, che è la caratteristica dell’uva Glera.”
(Sheila Puritt)

“Una verticale di Prosecco a Toronto!
2013: Bella effervescenza (spuma), mostra la sua età anche se è ancora piacevole, con un colore paglierino e note di frutta bianca. Un tocco di dolcezza. Finale pulito, ma molto veloce. Bel vino considerando l’età!
2014: Spuma fine e completamente maturo. Pulito con note di frutta bianca e miele. Sentori di melone sul finale. È il momento di bere adesso!
2016: una bella spuma fine, colore pallido con qualche sfumatura verde. Dolcezza molto leggera. Sentori di limone, mela Granny Smith e miele. Fresco e persistente al palato. Molto piacevole!
2017: Spuma persistente con un perlage molto fine. Colore verde paglierino con profumi floreali, agrumati, note di mela e pera. Al palato è molto fresco e vivace. Giovane e vivace.”
(Chuck Byers)

“Alla degustazione verticale di prosecco a Toronto nell’autunno del 2018, che Sandro Bottega ha organizzato, ho assaggiato le annate de Il Vino dei Poeti Prosecco dal 2013 al 2017. Ho riscontrato una buona capacità di invecchiamento del prosecco a dimostrazione che si può apprezzare uno lo spumante per diversi anni dopo la produzione. Ho trovato che il 2013 avesse piacevoli sapori ossidativi che ricordano il sidro di mele invecchiato. Questa degustazione ha dimostrato la lungimiranza di Bottega nel riportare sempre in etichetta l’annata del loro prosecco.”
(Margaret Swaine)