Storia

Da quattro secoli, la nostra passione per la viticoltura.

Bottega ha alle spalle una storia di quattro secoli nel mondo del vino e della grappa. Dal 1600, quando i nostri antenati coltivavano la vite come fittavoli, ad oggi, che le grappe e i liquori Bottega sono apprezzati in tutto il mondo.

1_Sandro-Barbara-e-Stefano-Bottega_Bottega-Family

Oggi

I vini e liquori Bottega, hanno ottenuto 280 premi e riconoscimenti, sono presenti in 132 paesi del mondo, nei più importanti duty free e compagnie aeree. IWSR ha classificato Bottega Gold come lo spumante più venduto nel travel retail.

2014-Bottega-Prosecco-Bar

2014

Il 25 gennaio 2014 Bottega ha inaugurato in Scandinavia, su una nave del gruppo Viking, il primo Prosecco Bar.

2007-Nuova-sede

2007

La Distilleria Bottega si trasferisce a Bibano di Godega di Sant’Urbano, a 50 km da Venezia, nei pressi di Conegliano Veneto. La sede è una grande casa colonica seicentesca, ristrutturata nel pieno rispetto dei più evoluti criteri di tutela ambientale e circondata da 10 ettari di vigneti.

1992-Cantina

1992

Nel segno della tradizione di famiglia, alla distilleria si aggiunge anche la cantina e nasce Il Vino dei Poeti Prosecco.

1987-Alexander

1987

Al marchio Bottega si affianca il marchio Alexander. Vengono prodotte le prime bottiglie in vetro soffiato e la Distilleria Bottega inizia a varcare i confini nazionali.

1983Fratelli-Bottega

1983

Alla morte del fondatore, il figlio Sandro, coadiuvato dai fratelli Barbara e Stefano, assume la direzione dell’azienda. Nel giro di pochi anni la Distilleria Bottega esce dall’anonimato, grazie a un innovativo sistema di distillazione e alla riduzione del grado alcolico che rende la grappa più morbida e delicata.

1977-Aldo-e-Rosina

1977

Nel 1977 Aldo Bottega, insieme alla moglie Rosina, fonda a Pianzano di Godega (Treviso) la Distilleria Bottega.

anni5-60

Anni ’50 e ‘60

Allargando alla grappa la passione paterna, Aldo Bottega sviluppa alcune innovazioni, tra cui le prime grappe di monovitigno. L’innato spirito imprenditoriale lo spinge a fondare la propria distilleria.

1920s-

Anni ‘20

Domenico Bottega era un commerciante di vino. Enologo appassionato, sapeva riconoscere direttamente nel vigneto le uve migliori.

STORIA '600

'600

Il “capostipite” dei Bottega, Andrea, già nel 1635 coltivava la vite in uno dei luoghi più belli del mondo, i colli sopra il Molinetto della Croda di Refrontolo. I Bottega erano fittavoli dei Conti di Collalto, da cui poi riuscirono ad affrancarsi diventando piccoli coltivatori diretti.